Le esperienze di Mission Continuity

Esperienze del team

Comunicare l’impegno sul territorio: Il nuovo Bilancio di Missione della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena

Il contesto e il bisogno: La Fondazione Cassa di Risparmio di Modena è una delle grandi fondazioni bancarie italiane che annualmente assicura un importante sostegno a centinaia di progetti nei settori dell’arte, attività e beni culturali, della ricerca scientifica e tecnologica e delle attività di rilevante valore sociale. Per far sì che questo impegno verso il territorio di riferimento fosse adeguatamente e correttamente spiegato alla collettività la Fondazione ha voluto un completo ripensamento dello strumento “Bilancio di Missione”, in una logica di maggiore chiarezza e trasparenza di quanto realizzato, dei benefici indotti a livello diretto e indiretto e, in ultima analisi, del valore creato per il territorio e i suoi abitanti.

Il progetto e i risultati: I nostri professionisti hanno intrapreso questo progetto partendo da un’approfondita esplorazione della Missione della Fondazione e dell’identificazione e  formalizzazione dei nessi che legano intimamente i progetti sostenuti e intrapresi alla stessa Missione. L’intervento è proseguito in un’analisi di alcuni “progetti simbolo” della Fondazione, per i quali sono stati messi a punto indicatori di impatto dedicati e a una nuova consuntivazione delle attività progettuali del triennio, individuando i beneficiari ultimi delle singole iniziative e progettando una serie di strumenti di sintesi per la valutazione dell’andamento a consuntivo del triennio stesso. Cosi’ ristrutturato, il “nuovo” Bilancio di Missione e’ stato presentato agli stakeholder nel 2010 ed e’ stato preso come modello di riferimento per le edizioni dei prossimi anni.

http://www.fondazione-crmo.it/staticpage.php?id=42

Il supporto allo sviluppo di una piccola Onlus impegnata nel sociale: il caso Vision+ Onlus

Il contesto e il bisogno: Vision+ Onlus è nata nel 2005 dall’iniziativa di un gruppo di professionisti, oculisti, manager e imprenditori che hanno messo le loro professionalità al servizio della prevenzione e della cura delle malattie oculari. Nasce così l’idea di costituire un’associazione che realizza da subito progetti concreti generando un rapido accrescimento della propria reputazione. In pochi anni Vision+ crea un gabinetto oftalmico in Messico, invia strumenti chirurgici in Eritrea e attrezzature mediche in India. In Italia Vision+ è invece attiva sia con logiche di advocacy per una continua opera di sensibilizzazione sul problema della cecità evitabile, sia su attività ambulatoriali oftalmiche presso la Fondazione Fratelli di San Francesco a Milano eseguendo ogni anno migliaia di visite oculistiche destinate alle categorie piu’ deboli.

Il progetto e i risultati: Con il supporto di Mission Continuity, Vision+ Onlus ha intrapreso una forte accelerazione manageriale, avviando un percorso di pianificazione strutturata di realizzazione della propria missione attraverso la progettazione e l’implementazione di un importante piano di raccolta fondi attuato con approcci innovativi, la definizione di nuovi ambiziosi obiettivi a livello progettuale e la verifica costante dei risultati raggiunti.

http://www.visionpiuonlus.it/

Un approccio innovativo alla comunicazione sociale: “Vista in tram”

Il contesto e il bisogno: Indetta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, la Giornata Mondiale della Vista (GMV) ha luogo ogni anno per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla prevenzione e la salute oculare. Vision+ Onlus ha chiesto a Mission Continuity di ideare e realizzare a Milano un’iniziativa comunicazionale innovativa e di alta visibilità in occasione della GMV 2011.

Il progetto e i risultati: “Vista in Tram” è la prima iniziativa in Italia ad offrire servizi gratuiti di diagnostica medica itineranti su una rete di trasporto pubblico cittadino. Ideata e realizzata da Mission Continuity,   “Vista in tram” nasce dalla partnership di Vision+ Onlus con Azienda Trasporti Milanesi, Associazione Italiana Medici Oculisti e Commissione Difesa Vista e con il patrocinio della Provincia e del Comune di Milano. Il 13 e il 14 ottobre 2011 un tram con le insegne Vision+ Onlus ha circolato nel centro di Milano. Durante le soste un team di oculisti volontari ha prestato gratuitamente attività diagnostiche alla cittadinanza. Con l’iniziativa, che ha raccolto una importante copertura mediatica, sono state realizzate oltre 200 visite e una intensa sensibilizzazione pubblica sulla prevenzione delle malattie oculari.

http://www.visionpiuonlus.it/images/pdf/gmv2011/comunicato%20stampa%20definitivo.pdf

http://www.visionpiuonlus.it/images/pdf/gmv2011/Resoconto%20Giornata%20Mondiale%20della%20Vista%202011.pdf

Web 2.0: attivazione e gestione dei social networks di Vision+ Onlus, Change Onlus e Ronda Carità e Solidarietà Onlus

Il contesto e il bisogno: Con il passaggio al web 2.0 e l’avvento dei social networks diventa necessario anche per le organizzazioni non profit imparare a comunicare tramite questi mezzi per raggiungere un pubblico sempre più vasto e diverso.

Il progetto e i risultati: A partire da Giugno 2012 abbiamo attivato il servizio di gestione della pagine di social network per i nostri clienti con una media di 3/4 post a settimana e un’attività superiore in concomitanza di eventi, campagne, etc.

Change Onlus

Facebook (già attivo, circa 40 fan) –> Risultati (gennaio 2012): 134 fan

Twitter – @ChangeOnlus – (già attivo, circa 14 follewer) –> Risultati (gennaio 2012): 88 follower

Ronda Carità e Solidarietà Onlus

Facebook (già attivo, circa 45 fan) –> Risultati (gennaio 2013): 162 fan

Twitter – @RondaCaritMilan -(attivato da Mission Continuity) –> Risultati (gennaio 2013): 26 follower

Vision+ Onlus

Facebook (attivato da Mission Continuity) –> Risultati (gennaio 2013): 195 fan

Twitter – @Visionpiu_onlus - (attivato da Mission Continuity) –> Risultati (gennaio 2013): 20 follower

Uno start up di fundraising per i senza dimora: Ronda Carità e Solidarietà Onlus

 

Il contesto e il bisogno: Ronda Carità e Solidarietà Onlus, affermata associazione milanese che si occupa di senza dimora, è molto conosciuta a livello istituzionale ma non si è mai esposta verso il grande pubblico ne a livello comunicativo ne di raccolta fondi.

 

Il progetto e i risultati: Per verificare la portata dei contatti dell’associazione e cominciare a crearne di nuovi abbiamo puntato su un evento coinvolgente con un target medio.

La serata “Alla luce del Sole” organizzata in concomitanza della 19° Giornata Mondiale contro la povertà (17 Ottobre 2012), ha previsto l’esibizione di un quartetto d’archi formato da giovani neodiplomati del Conservatorio di Milano seguito da un ricco buffet (definito dagli ospiti: indimenticabile!) preparato dagli stessi volontari dell’associazione. In occasione dell’evento è stato creato un nuovo sito e realizzata la prima newsletter mail. In totale hanno partecipato 104 persone (esclusi i volontari dell’associazione), 3 aziende hanno aderito come sostenitrici e l’incasso netto è stato superiore ai 6.000€ (2.000€ provenienti dal patrocinio oneroso di Fondazione Cariplo a copertura delle spese).

www.rondacaritamilano.it


Comments are closed.